image

L’infantilismo parafiliaco o, piu’ comunemente al giorno d’oggi chiamato, Adult baby Diaper Lover (ABDL visto che amiamo gli acronimi) non è altro che una forma di perversione sessuale caratterizzata dal desiderio di comportarsi come bambini.
Spesso e volentieri è accompagnata dal feticcio di indossare pannolini o altri indumenti con forte richiamo all’età infantile, senza che il piacere che ne derivi sia in alcun modo da correlare a problemi fisici, come l’incontinenza o l’enuresi notturna, ma al solo scopo di un piacere personale.
All’interno della nostra comunità Bdsm puo’ essere, e viene vissuto sia come una forma di feticismo, quindi, il piacere del contatto fisico con l’oggetto, dal dormire col ciuccio all’indossare e utilizzare il pannolino, passando per l’utilizzo di altri oggetti con forte correlazione all’infanzia, per esempio bere da un biberon, oppure come un vero e proprio gioco di ruolo che puo’ andare dal role play di poche decine di minuti fino a un vero e proprio 24/7 in cui il Dominante assume il ruolo di Mamma/Papà e il sottomesso il ruolo di bambino o bambina avvalendosi anche dell’ausilio di tutte pratiche connesse al Bdsm quali lo spanking, le umiliazioni varie o le costrizioni.
Nonostante il forte rimando all’infanzia e a tutta la sfera infantile fatta di giochi, tutine di ciniglia, ciucci e pannolini, l’ABDL non ha in alcun modo a che fare con la pedofilia, infatti non dimentichiamoci mai che, sia chi lo vive come role play in determinati contesti, che chi lo vive come lifestyle in regime di 24/7, è sempre una persona adulta, consenziente e perfettamente cosciente di quello che fa, delle proprie sensazioni e delle proprie pulsioni il quale vive questa dinamica al solo scopo di soddisfare i propri desideri e scambiare con altre persone sempre consenzienti delle belle sensazioni.
In Italia questa realtà è ancora poco diffusa, ma sta crescendo in fretta, molto in fretta, ed è fatta di persone che lavora molto per far si che questo aspetto venga fuori anche alla maggior parte degli addetti ai lavori che ancora non conosce questa realtà e che un pochino la snobba.
Hanno anche il loro personale play party, se cosi’ possiamo chiamarlo, infatti si riuniscono mensilmente sia nella capitale che in altre città in un vero e proprio spazio dedicato a loro. Un vero e proprio asilo per adult baby, un vero asilo per bimbi grandi, con tanto di maestre, pasti a base di omogenizzati, attività ricreative e coccole dove l’unica regola è comportarsi come bambini, senza inibizioni, regredendo fino al punto di tornare bambini con tutti gli annessi e connessi dell’età infantile.
Gli ABDL in Italia sono molti, stanno uscendo dal guscio e si stanno facendo conoscere alla comunità, una comunità in cui han pieno diritto di far parte quindi, non ci resta che aspettare perchè sentiremo ancora parlare di loro, molto presto!

Leslie Cavalleri.

Share